News

Energia Verde: i consumi toccano il 30%

22/10/2013

Energia Verde: i consumi toccano il 30%

Oltre 600mila impianti diffusi nel 98% dei Comuni italiani; un contributo ai consumi elettrici che ha superato il 28%; 120 mila occupati; 2.400 Comuni (compresi Foggia, Ravennae Terni) che producono più energia elettrica di quanta ne consumino le famiglie residenti. È il quadro che emerge dal rapporto Comuni Rinnovabili 2013 realizzato da Legambiente con il contributo dì Gse e Sorgenia.

La diffusione degli impianti è capillare: 7.937 Comuni che ospitano almeno un impianto solare, 571 Comuni dell'eolico, 369 della geotermia, 1.053 del mini idroelettrico, 1.494 delle bioenergie. E mentre il contributo dell'idroelettrico è costante, quello del fotovoltaico è arrivato al 5,5 per cento dell'elettricità, l'eolico al 4,1, le biomasse al 4, la geotermia all'1,6. Una crescita che ha comportato vari benefici: dalla riduzione del prezzo unitario dell'energia (fino al 22% nelle ore di maggior uso del fotovoltaico) alla diminuzione del consumo di combustibili fossili. E per 27 comuni l'energia è rinnovabile al 100 per cento.

Se le bollette restano care è solo in parte (14,9%) per gli incentivi alle rinnovabili: la voce maggiore viene dall'aumento dei combustibili fossili: «Negli ultimi 10 anni nelle bollette la voce legata all'andamento del prezzo del petrolio è decollata, passando da 106,06 euro a 293,96: 187,36 euro in più a famiglia con un aumento del 177,2%.»

 

-

ASSISTENZA TECNICA

contatti

info@greenquadro.it

0721 403917

331 8478477

-