News

«Doppio bonus» per il solare

28/06/2013

«Doppio bonus» per il solare

Chi vuole installare un impianto solare termico sul tetto di casa può usufruire di due incentivi: i contributi del Conto termico o la detrazione Irpef del 65% prevista per il cosiddetto Ecobonus fino alla fine dell'anno. In linea di massima, il Conto termico può risultare più conveniente per i piccoli impianti dalla potenza contenuta e riservati alla produzione di acqua calda sanitaria, senza possibilità di riscaldamento per gli ambienti. I sistemi solari di dimensioni e capacità maggiori, invece, beneficiano maggiormente della detrazione Irpef, essendo più "importanti" le cifre investite. La scelta non è scontata.

Nel primo caso, seppure il ministero stimi ritorni medi del 40% contro il 65% dell'Ecobonus, si ottengono gli incentivi in soli due anni e direttamente sul conto corrente. Nel secondo caso l'agevolazione è suddivisa in dieci anni, non è diretta ma si configura come risparmio fiscale (per cui quindi serve un'adeguata "capienza", cioè una capacità di assorbimento in base all'Irpef versata). Le preferenze dei singoli utenti sulle modalità di fruizione dei benefici risultano quindi determinanti nella decisione finale.

L'incentivo garantito dal Conto termico agli impianti solari di dimesioni inferiori a 50 mq è pari a 170 euro al metro. Sale a 221 euro per gli impianti a concentrazione, a 255 nel caso di impianti con sistema solar cooling, e raggiunge i 306 euro per impianti a concentrazione con solar cooling. La detrazione fiscale, invece, è valida solo fino alla fine del 2on (o al giugno del 2014 per i condomini) ed è aperta esclusivamente ai soggetti Irpef o Ires titolari di un reddito. In entrambi i casi i pannelli e i bollitori devono possedere una certificazione di qualità conforme alle norme Uni En 12975 o Uni En 12976. 

-

ASSISTENZA TECNICA

contatti

info@greenquadro.it

0721 403917

331 8478477

-